» Parole d’onore – Le voci della Mafia

Teatro Miela - piazza Duca degli Abruzzi, 3 Trieste
giovedì 12 dicembre 2019 ore 19:30
ingresso: intero € 12,00 - ridotto € 10,00

Teatro Miela
giovedì 12 dicembre
ore 19.30 orazione civile

Parole d’onore
Le voci della Mafia
dall’omonimo libro di Attilio Bolzoni (BUR 2008)
adattamento drammaturgico Marco Gambino, Attilio Bolzoni, Manuela Ruggiero
con Attilio Bolzoni e Marco Gambino
regia Manuela Ruggiero
Parole d’Onore non racconta una storia di mafia e non ricostruisce fatti di mafia. Parole d’Onore è la rappresentazione dell’anima mafiosa svelata dal linguaggio dei boss.
Una Mafia “senza fronzoli”, esposta con le parole degli stessi protagonisti di Cosa Nostra: dichiarazioni, conversazioni, interviste originali rilasciate nell’arco di un trentennio dai boss mafiosi.

Adattamento teatrale di Bolzoni e Gambino tratto dall’omonimo libro e firmato dallo stesso giornalista, porta sulla scena le parole dei grandi boss di Cosa Nostra (Riina, Buscetta, Greco), cosi come le ha scritte Bolzoni raccogliendole in trent’anni di attività tra processi e interrogatori. Le parole d’onore ci portano nel cuore del ragionamento mafioso, che non è solo una lingua o un codice ma anche un esercizio d’intelligenza ed un’esibizione permanente di potere. Gli uomini d’onore, ritratti come bestie dentro le gabbie di uno zoo, si raccontano attraverso gli occhi di un giornalista investigativo.
Diversi personaggi, protagonisti e non del mondo della mafia contribuiscono a rivelare le emozioni celate dietro il linguaggio, apparentemente oscuro e contorto del pensiero mafioso.
“Sono voci che provengono da un altro mondo. Le ho ascoltate per trent’anni nella mia Sicilia, le ho registrate tutte sul mio taccuino – le parole di Bolzoni – . È la mafia che racconta se stessa, la mafia che si guarda dentro. I boss e i loro pensieri e i loro sentimenti. Cosa pensano dell’amore e della morte, della famiglia e dell’amicizia, di Dio e del peccato. Una speciale razza di criminali che si rivela attraverso un linguaggio che non è solo un codice ma esercizio permanente di potere. Parole d’onore: salgono minacciose, stordiscono. A volte arrivano sfuggenti e all’apparenza innocue, a volte sono volutamente cariche di presagi. Nascondono sempre qualcosa, portano sempre un messaggio. Tutto è messaggio nella loro parlata.
Anche i dettagli che sembrano più irrilevanti, i gesti che accompagnano o prendono il posto delle voci. Anche i silenzi. È un coro inquietante che ho ritrovato sul mio taccuino. Quelle parole e quei «discorsi» sono diventati i miei appunti. Sono i mafiosi che raccontano la loro Sicilia”.
A seguire l’incontro con i giornalisti Attilio Bolzoni e Enzo D’Antona.

organizzazione: Bonawentura

Ingresso € 12,00, riduzioni convenzionate € 10,00. Prevendita c/o biglietteria del teatro (tel. 0403477672) tutti i giorni dalle 17.00 alle 19.00

Scritto il 24 settembre 2019
in Calendario

Con il contributo di

Programma S/paesati

Newsletter

Resta sempre informato sulle attività dell'Associazione culturale S\Paesati.

* campo richiesto.