» Martedì 29 ottobre al Teatro Stabile Sloveno “Tracce”, Acquarelli di umanità varie

Martedì 29 ottobre, al Teatro Stabile Sloveno/mala dvorana alle ore 19.30  “Tracce”, acquarelli di umanità varie, liberamente ispirato a Voci Rimosse – I profughi di Eidomeni di Alberto Flego. Regia di Sara Galiza/Lorenzo Zuffi. Interpreti: Abdullah Abdullah, Abdullah Naderi, Benedetta Ermacora, Chiara Selva, Francesco La Pia, Giorgio Mastrolia, Marta Pesamosca, Marina Postogna, Martina Andriolli, Rafeeq Hemat, Sirwan Wasta Mahmood, produzione ICS e eTielleZeta

La restituzione del laboratorio teatrale “I Rinnegati” con gli ospiti
di ICS.
Una riflessione sulle tracce visibili che lasciamo nel mondo che ci circonda, come interagiamo con esso, come questo ci modifica.Le tracce sono anche le azioni che non facciamo, laddove non interveniamo per cambiare lo stato delle cose.
Come ci segnano le tracce che gli altri lasciano?
Non solo, le tracce sono anche quelle invisibili, quelle che non ci accorgiamo di lasciare, convinti che nulla di ciò che facciamo rimanga e che la nostra traccia non conti.
Perché risvegliarsi dall’indifferenza?
Quando ricordarsi di essere umani?
Come riascoltare ciò che avviene nel mondo?
Questo lavoro nasce dalle tracce/storie donate dai corsisti durante lo svolgimento del laboratorio e prende ispirazione dal testo “Voci Rimosse – I profughi di Eidomeni” e dalla versione teatrale “I Rinnegati” di Alberto Flego.

A seguire cena e incontro multietnico a cura di ICS.

organizzazione: Bonawentura

Ingresso libero

Scritto il 27 ottobre 2019
in Diario, News

Con il contributo di

Programma S/paesati

Newsletter

Resta sempre informato sulle attività dell'Associazione culturale S\Paesati.

* campo richiesto.