» Banche islamiche e altre forme di autofinanziamento

Centro Culturale Islamico (Via G.Pascoli, 45)
mercoledì 25 novembre 2009 ore 19:00
ingresso:

con lo storico economico Giovanni Ceccarelli (Università di Parma) e il presidente di Alleanza Islamica Aboulkheir Breigheche, il presidente del CACIT Nader Akkad.

Esistono altre forme di credito diverse da quelle praticate nella civiltà occidentale? Le banche islamiche, per esempio, come funzionano? In alcune zone del pianeta le persone si ingegnano per trovare delle forme di finanziamento. Quali sono? Gli imprenditori immigrati sono una risorsa del paese secondo le ultime stime della Banca d’Italia. Dalla loro voce la testimonianza rispetto all’accesso ai finanziamenti.

SCHEDA D’APPROFONTIMENTO

Giovanni Ceccarelli è Ricercatore in Storia economica presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Parma. Nato a Milano l’1/4/1969, si è laureato nel 1997 in Storia presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia con una tesi dal titolo «Etica ludica, etica economica. Il gioco d’azzardo nella riflessione giuridico-teologica bassomedievale» (relatore prof. R. C. Mueller). Nel 2002 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Storia economica e sociale (XIII ciclo) presso l’Università Bocconi di Milano con una tesi dal titolo «Che Dio la mandi salva. L’assicurazione marittima toscana tra dottrina teologica e prassi mercantile (secoli XIV-XV)» (coordinatore prof. M. Cattini). Ha fatto parte del progetto di ricerca “ex 40%” «Ragione ed etica nel pensiero e nelle istituzioni tra Medioevo ed Età moderna: politica, economia e diritto» (2001-2002) coordinato a livello nazionale dal prof. P. Prodi (Università di Bologna). Ha proseguito l’attività di ricerca con una borsa di studio del Centro Studi sui Lombardi e sul Credito nel Medioevo di Asti (2002). Nel biennio 2003-2004 è stato titolare di una borsa di post-dottorato presso il Dipartimento di Storia dell’Università di Padova con un progetto di ricerca dal titolo «Economia della città e morale economica sul finire del medioevo: uno studio della trattatistica inedita sull’usura e sui Monti di Pietà conservata nelle biblioteche padovane». Tra le sue pubblicazioni: Risky Businness. Theological and Canonical Thought on Insurance from the Thirteenth to the Seventeenth Century, in “The Journal of Medieval and Early Modern Studies” (2001), Il gioco e il peccato. Economia e rischio nel Tardo Medioevo (2003), L’usura nella trattatistica teologica sulle restituzioni dei male ablata (XIII-XIV secolo), in Credito e usura fra teologia, diritto e amministrazione. Linguaggi a confronto (sec. XII-XIV) (2005), Charity, Profit, and Common Good in the Christian Economic Tradition, in Religions and Philanthropy. Global Issues in Historical Perspective, ed. G. Gemelli (2007), Denaro e profitto a confronto: le tradizioni cristiana e islamica nel Medioevo, in «Quaderni dell’Associazione per lo sviluppo degli Studi di Banca e Borsa» (2008).

Aboulkheir Breigheche è medico di famiglia, Presidente di Alleanza Islamica d’Italia, Presidente della Comunita’ Islamica del Trentino Alto Adige.
Ex-Presidente U.C.O.I.I. (Unione Comunita’ e Organizzazioni Islamiche in Italia).
Membro del Consiglo Generale della Federazione delle Organizzazioni Islamiche in Europa(FIOE).
Membro del Tavolo delle Appartenenze Religiose di Trento.
Membro del consiglio del Forum Trentino per la Pace e i diritti umani.
Ha partecipato a numerosi convegni e dibattiti riguardanti la situazione internazionale, l’immigrazione, l’islam, e l’etica medica.
E’ impegnato nell’aiutare gli immigrati in generale e quelli musulmani in particolare ad inserirsi nella societa’ italiana in maniera positiva.

Scritto il 8 giugno 2011
in Archivio, Edizione 2009

Con il contributo di

Programma S/paesati

Newsletter

Resta sempre informato sulle attività dell'Associazione culturale S\Paesati.

* campo richiesto.