» AURE di Monika Bulaj

Teatro Miela
mercoledì 06 agosto 2008 ore 17:00
ingresso:

da MERCOLEDI’ 6 AGOSTO 2008
Teatro Miela
dalle 17.00 alle 21.30
ingresso —- € 4,00
S\paesati – Bonawentura

Monika Bulaj ha un ingegno multiforme. Ha la sensibilità per l’alterità dell’antropologa, l’istinto della testimonianza della cronista, il gusto del racconto della scrittrice, la presenza rispettosa e la passione forte e delicata di alcune donne. Il suo è un percorso di vita e ricerca espressiva che dalla Polonia l’ha portata a girare, soprattutto, in Europa, Medio Oriente e Asia Centrale. Sulle tracce del sacro dagli ortodossi greci e russi agli sciiti, dalla chiesa etiope al sufismo, dagli ebrei di montagna ai cattolici italiani o polacchi. Una ricerca profonda che porta avanti da anni, aggiungendo ogni volta un rituale, un monastero, un pellegrinaggio.
Usa la fotografia perché più vicina al sogno e all’inconscio. E come nel sogno è crudele e perfetta in ogni dettaglio. La forza dell’immagine, la precisione e la ferocia nell’esprimere la fattura della materia, la luce, lo sguardo, l’avvenimento. La sua è una grande sfida nell’epoca dell’immagine onnipresente, nauseante, volgare, banale, brutale, sporca e invasiva.

Scritto il 8 giugno 2011
in Archivio, Edizione 2008

Con il contributo di

Programma S/paesati

Newsletter

Resta sempre informato sulle attività dell'Associazione culturale S\Paesati.

* campo richiesto.